Come back HOME into the body | Laboratorio Intensivo Danza Aerea



Siamo Felici di invitarvi al Laboratorio Intensivo di Danza Aerea che si terrà SABATO 26 | DOMENICA 27 novembre 2022

C O M E B A C K H O M E I N T O T H E B O D Y "Ascoltare, aspettare, ospitare nel corpo sono strumenti delicati per disincagliare e lasciar riaffiorare le radici della bellezza, una bellezza che non divide e non discrimina, che non appartiene a un'idea del bello separato dal brutto, uno sguardo che restituisce"


Laboratorio Intensivo di danza aerea: Movimento Cosciente a terra e in aria a cura di Anita Brandolini


Presentazione Siamo corpi in movimento costante, costantemente in movimento. A volte dimentichiamo quanto la nostra natura di esseri viventi sia connessa alla nostra continua propensione al moto. Partendo da questa semplice osservazione si sviluppa l’interesse per ampliare la consapevolezza di ognuno verso il proprio corpo e le potenzialità espressive connesse profondamente con il linguaggio corporeo. Il lavoro proposto durante il Laboratorio dunque è volto a sperimentare attraverso varie dinamiche di movimento a terra quali ad esempio il Movimento Organico la FloorWork , la Release tecnique o la Contact Improvisation, la personale connessione con la propria struttura fisica, i propri limiti e i propri punti di forza e di conseguenza riuscire a trasporre, in un continuum senza interruzioni, le medesime dinamiche o le medesime qualità di movimento anche nella dimensione aerea. Lo strumento aereo come il tessuto o la corda diviene, in quest’ottica, un messo sorprendentemente utile per approfondire un differente ascolto di sé e del proprio corpo attraversando dimensioni spaziali diverse da quelle usuali per noi esseri umani. Lo svincolo dall’ orizzontalità del pavimento permette di poter percepire la gravità, il peso, le tensioni muscolari o i momenti di rilassamento del corpo in parti e in orientazioni del corpo inusuali e capaci di evidenziare una quadridimensionalità corporea a volte difficile da sperimentare rimanendo a terra. L’interesse si sposta dunque dal vivere il lavoro con l’attrezzo solo ai fini di un’esecuzione tecnico-acrobatica fine a se stessa o finalizzata al virtuosismo e alla spettacolarizzazione delle proprie abilità, al ricercare attraverso l’attrezzo una connessione molto intima e personale con il proprio corpo in movimento nel tentativo di arricchire la propria esperienza percettiva del corpo che muovendosi indaga con la stessa pulsione verso un movimento onesto, fluido e sincero, sia lo spazio orizzontale a cui è per natura destinato sia lo spazio aereo che raggiunge attraverso la verticalità offerta da tessuti o corde.


ORARI SABATO 26 10.00-13.30 15.00-19.00


DOMENICA 27 10.00-13.30 15.00-19.00


NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI 6 NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI 12


PER INFO SU COSTI E DETTAGLI orizzontialtri@gmail.com www.orizzontialtri.com


PER ISCRIZIONE inviare mail a

orizzontialtri@gmail.com


Fotografia di Gianluca Galletti